Se pensi sia utile quello che faccio, sostienimi!
GrazieFacebook Like

Scroll to top
en it

La chiesa di Santa Maria Foris Portas e il sito archeologico di Castelseprio


Sergio Junior Franco - Settembre 7, 2019 - 17 comments

Tempo stimato di lettura: 6’

Tre siti in uno; oltre la testimonianza storica c’è anche una splendida compagine naturalistica e verdeggiante che fa da cornice alla ricchezza storico culturale del sito, che è anche tutelato dall’UNESCO.

Il complesso è costituito dalla chiesa, l’area archeologica con i suoi scavi e l’antiquarium.

Per antiquarium s’intende lo spazio di raccolta del materiale archeologico allestito sul posto stesso.

Questa grande pagina di storia, cultura e religione è nascosta da una fitta e lussureggiante vegetazione. Non è visibile da lontano e l’unico modo di vederla è entrarci.

La via che conduce al sito diventa sempre più stretta e boschiva mentre ci si avvicina, aggiungendo un pizzico di mistero a quello che è nascosto nel bosco.

Alla fine della strada la prima cosa che si incontra è la casa del guardiano, conviene parcheggiare all’interno del piazzale superando la sbarra, oppure lasciare il mezzo sulla sinistra.

La chiesa

La chiesa di Santa Maria foris portas

Per fare un buon giro di visita consiglio di iniziare dalla chiesa, rimane fuori dai confini della casa del guardiano.

Per raggiungerla si deve proseguire a sinistra e seguire la strada in selciato, non è subito visibile a causa della fitta e rigogliosa vegetazione, bisogna fare circa 200mt. a piedi.

La posizione della chiesa è al limite nord occidentale del borgo, è leggermente sopraelevata.

Vista da fuori è piccola e massiccia, la sua struttura ha pianta trilobata su pianta rettangolare, è orientata correttamente a nord con l’ingresso a sud, è su una sommità collinare.

All’interno si può ammirare l’abside centrale arricchito di affreschi che raffigurano l’infanzia di Cristo ispirati dai Vangeli apocrifi.

L’ingresso è costituito da una piccola porta e bisogna chinarsi per entrare.

È stata oggetto di scavi e sondaggi archeologici tra il 1980 e il 1997. Gli studi si sono sistematicamente effettuati tra il 1981 e il 1983. Le ricerche hanno svelato che la chiesa fu edificata sopra una necropoli dell’era del bronzo.

Girando intorno si notano le parti di un piccolo vano quadrangolare (lato nord) dove s’ipotizza vi fosse una piccola sacrestia, ci sono resti di sepolture.

Una sepoltura è particolare, doveva essere di una persona importante del tempo, perché sulla lastra tombale è scolpita una spada a croce e le vesti erano tessute con fili d’oro.

La chiesa aveva subito anche un’opera di fortificazione tramite un fossato, largo circa 5mt e profondo 3mt, esistono ancora dei dubbi riguardo sulle datazioni di alcune opere all’interno.

Attraverso l’uso di una tecnologia avanzata e grazie all’analisi delle tegole del tetto, è stato possibile individuare la cronologia dei vari interventi dopo la costruzione della stessa.

La chiesa nasconde ancora oggi un grande mistero: “quando fu eretta?”.

Non è ancora chiaro quando fu edificata, sono stati avviati degli studi non ancora terminati. Cosa certa è che ci furono opere di riorganizzazione edilizia in epoca carolingia (VIII – inizi IX secolo d.C.) per cui deve essere più antica.

 

Il Castrum

Panoramica basilica San Giovanni

Dal cortile della casa del guardiano si accede alle rovine del Castrum. Scoperto attraverso l’opera di disboscamento, nel 1944, ha svelato la chiesa e il parco archeologico.

È stato istituito negli anni ‘50, messo in risalto dalla continua opera di disboscamento che ha permesso di svelare la presenza delle rovine di altre chiese.

Il parco è situato su un pianoro alla quota di circa 350mt s.l.m., si affaccia sulla valle dell’Olona. Come la chiesa di Santa Maria Foris Portas, gli studi e gli scavi hanno rivelato che il sito è stato frequentato sin dall’età del bronzo e del ferro, il borgo venne fortificato (tra il IV e V secolo d. C.).

Il viale d’ingresso costeggia le pile di sostegno che sorreggevano il ponte che era l’accesso al Castrum, dove svettava anche la torre di guardia.

Per la costruzione degli edifici non fu fatta una scelta di fino dei materiali, ma per i luoghi di culto ci fu una certa attenzione.

IL PERCORSO DI VISITA DEL CASTRUM

Si può seguire un determinato percorso all’interno della rete che delimita gli scavi, consiglio di non far caso alla numerazione ma seguire un percorso in senso orario.

Appena entrati si vede quello che rimane della Basilica dedicata a S. Giovanni evangelista, comprendente una cisterna e un pozzo, che era anche la base per il campanile sul lato sud.

Consiglio di non girargli intorno, meglio proseguire verso sinistra per andare a vedere le fondazioni di una torre e del fossato che componevano la struttura difensiva.

Proseguendo si incontrano anche i resti della torre di nord ovest, la casa dei canonici e i resti degli edifici III, IV e V.

Al centro del complesso si vede la cisterna, complementare della basilica di S. Giovanni, ancora in grado di contenere l’acqua e il pozzo attiguo.

Le coperture dedicate alla protezione dei bracieri e degli scavi di ricerca.

Seguendo le indicazioni si arriva alla chiesa di S. Paolo che ha un lato ancora molto ben conservato, è possibile vedere alcuni particolari architettonici al suo interno.

L'Antiquarium

Ingresso Antiquarium

Edificio particolare, ricavato da quello che si ipotizza fosse un conventino di San Giovanni. Probabile romitorio francescano del XIII° secolo (XIV° – XV° secolo) all’interno è stato allestito un percorso con le “tappe” cronologiche del luogo.

Il primo salone costituisce l’ingresso, qui si ammira il grande plastico che ricostruisce le mura della fortificazione che comprendevano il Castrum e il borgo di Torba, da qui si nota l’ampia superficie interessata dal Castrum (oltre 9 ettari).

Proseguendo la visita nel primo salone ci sono i resti di preziosi affreschi recuperati e messi al sicuro nella struttura. Le sale mostrano lo sviluppo cronologico del Castrum, dal periodo tardo Romano fino al XVII secolo.

Notevole la presenza di un affresco cinquecentesco del Gattinara che raffigura la deposizione di Cristo.

Altri splendidi manufatti di età tardo antica-primo alto medioevale: ceramiche da mensa, recipienti in pietra ollare, bicchieri e lucerne di vetro.

I frammenti di affreschi che coprono un periodo storico che va dal XI al XVII secolo; la decorazione architettonica relativa alle chiese.

LINK: Affresco di Francesco Gattinara

Le mura fortificate

Ingresso mura fortificate

Usciti dall’Antiquarium si può ammirare una vasta porzione delle mura.

Andando a sinistra, seguendo la staccionata, si accede alle mura che separano il castrum dal monastero di Torba e proseguono lungo tutto il bordo superiore del pianoro.

Seguendo le mura si vedono altre rovine, una casa medioevale, i resti di una casaforte e scavi ancora aperti.

ROVINE della CASAFORTE e della CASA TRAPEZOIDALE

Dalla passeggiata intorno alle mura è chiaro farsi un’idea dell’imponenza della struttura, dove le mura intersecano le torri di guardia e gli accesi alle stesse.

Consiglio di fare visita al sito nelle giornate di bel tempo in primavera o autunno per godere al meglio del sito.

L’ACCESSO ALLE MURA FORTIFICATE

Esistono altre rovine seguite dagli studi archeologici, una è la casaforte è distante circa 150mt. circa dal sentiero che porta all’Antiquarium.

Ci sono resti di case semplici, nel mezzo c’è un ampio spazio verde dove si gode dell’ampiezza del sito; è severamente vietato camminare sulle mura, infatti si possono superare attraverso dei ponti in legno appositamente costruiti per tale scopo.

la visita comporta una tempistica di oltre 3 ore circa, l’ingresso è gratuito su tutto il sito, Antiquarium compreso.

All’interno della casa del custode ci sono alcuni servizi per i visitatori, fuori c’è un’area picnic, con tavoli e panchine dedicate.

Il sito sta regalando ancora delle scoperte. Ogni anno nel mese di luglio vengono regolarmente svolte attività di scavo con un continuo ampliamento del parco archeologico a cura dall’università cattolica di Milano, buona visita.

Come raggiungere Santa Maria Foris Portas e il sito archeologico di Castelseprio

Indirizzo: Via Castelvecchio, 21050 Castelseprio (VA).

Come Arrivare da Varese:
Prendere la S.S. 233 fino allo svincolo per Lonate Ceppino, svoltare a destra alla rotonda e poi prendere direzione Castelseprio, seguire la SP 42 fino in cima alla salita, mantenere la destra fino a raggiungere l’ingresso di via Castelvecchio, a destra, poco prima della chiesa, è stata posta una grossa insegna in ferro battuto ad indicare la via per raggiungere il sito.

Come Arrivare da Milano:
Autostrada dei Laghi A8 Milano – Varese, uscita Solbiate Arno, direzione Carnago, seguire le indicazioni per Castelseprio.

Una nota, a circa metà della via, quando si incontrano i divieti per mezzi pesanti, e si giunge all’incrocio con via delle robinie, esiste un parcheggio per bus e camper.

Coordinate GPS: 45°72’90.39’’ N / 8°85’76.37’’ E / elev 339m.

Gallery

Orari di visita

CHIESA DI S. MARIA FORIS PORTAS

Dal 01/02 – 30/11:
Lunedì: chiuso
Da martedì a venerdì: 8:30 – 19:00
Sabato: 8:30 – 14:30 / 17:30 – 19:00
Domenica e festivi: 9:45 – 14:30 / 17:30 – 18:00

Dal 01/12 – 31/01:
Lunedì: chiuso
Da martedì a sabato: 8:30 – 18:00
Domenica e festivi: 9:15 – 14:15

Dal 20/12 – 10/01:
Lunedì: chiuso
Da martedì a domenica e festivi: 9:15 – 14:45

 

CASTRUM

Dal 01/02 – 31/10:
Lunedì: chiuso
Da martedì a sabato: 8:30 – 19:00
Domenica e festivi: 9:45 – 18:00

Dal 01/11 – 30/11:
Lunedì: chiuso
Da martedì a sabato: 8:30 – 16:00
Domenica e festivi: 9:45 – 18:00

Dal 01/12 – 31/01:
Lunedì: chiuso
Da martedì a sabato: 8:30 – 16:00
Domenica e festivi: 9:15 – 14:45

Dal 20/12 – 10/01:
Lunedì: chiuso
Da martedì a domenica e festivi: 9:15 – 14:45

 

ANTIQUARIUM

Dal 01/02 – 30/11:
Lunedì: chiuso
Da martedì a venerdì: 8:30 – 13:15*
*NB: Valido solo per gruppi, comitive e scuole con prenotazione
Sabato, domenica e festivi: 14:45 – 17:15

Dal 01/12 – 31/01 e l’01/05:
Chiuso

Link correlati

Related posts

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 comments

  1. This is very fascinating, You’re an excessively
    skilled blogger. I have joined your rss feed and look forward to in quest of extra of your excellent
    post. Also, I have shared your site in my social
    networks

    • Sergio Junior Franco

      Sergio Junior Franco

      Hi, thank you very much for your post, I’m very happy. Where are you from please? I’m curious ;).

      I hope about my work will help someone when visits the wonderful Italy, thanks again, bye!!!

      Sergio

  2. Hello! I could have sworn I’ve been to this site before but after browsing through some of the posts I realized it’s new to me.
    Nonetheless, I’m definitely delighted I came across it and I’ll be book-marking it and
    checking back frequently!

    • Sergio Junior Franco

      Sergio Junior Franco

      Hi cbd and athletes, you’re right, this site is very young (it was born in September of 2019).

      I’m very happy about your interest, I hope to see you again here soon, thanks a lot.

      Could you like share it with your all friends please? Thank a lot, bye!!!

      Sergio

  3. What’s Happening i’m new to this, I stumbled upon this I’ve discovered It absolutely useful and
    it has helped me out loads. I’m hoping to contribute & help other users
    like its helped me. Great job.

  4. Hello There. I found your weblog the usage of msn. This is a
    really neatly written article. I will be sure to bookmark it
    and return to learn extra of your useful info. Thank you for the post.
    I will definitely return.

    • Sergio Junior Franco

      Sergio Junior Franco

      Hi j.mp, thank you for you post, I’m very happy to help the historical sites little known, this is my mission.

      When you decide to come back I’ll very happy.

      Please, if you can share my blog with your friends I would like very happy, bye!!!

      Sergio

  5. We’re a group of volunteers and opening a new scheme in our community.
    Your web site offered us with useful info to work on.
    You’ve performed an impressive activity and our
    whole neighborhood can be thankful to you.

  6. An outstanding share! I have just forwarded this onto a coworker
    who was conducting a little research on this.
    And he actually bought me dinner simply because I
    found it for him… lol. So let me reword this….

    Thanks for the meal!! But yeah, thanx for spending some time to talk about this issue here on your website.

    • Sergio Junior Franco

      Sergio Junior Franco

      Hi maurten, thank you for your sharing with your colleague.

      I’m very satisfied about this result.

      For me is a pleasure if you can have a dinner due to me.

      Please, continue to follow my blog and share it, for me is the max, thank you very well, bye!!!

  7. When I initially commented I seem to have
    clicked on the -Notify me when new comments are added-
    checkbox and now every time a comment is added I recieve four
    emails with the exact same comment. Perhaps there is an easy method you
    are able to remove me from that service? Many thanks!

  8. Wow, fantastic blog layout! How long have you been blogging for?
    you made blogging look easy. The overall look of your web site
    is excellent, let alone the content!

    • Sergio Junior Franco

      Sergio Junior Franco

      Thank you about your positive comment.

      My blog was born in October 2019 but I had this idea in the 2003.

      During this period I have studied other bloggers and I though to create a blog easy navigation and to read.

      My mission is to found unknow wonderful sites and places that and support it trough tourism.

      Please, share the English version, thanks a lot.

  9. Thank you a lot for sharing this with all of us you really realize what
    you’re talking approximately! Bookmarked.
    Kindly additionally visit my website =).
    We may have a link change contract among us

    • Sergio Junior Franco

      Sergio Junior Franco

      Hi again, I’m very pleased to read you, thank you.

      I work very hard before to create a post because I collect many informations for my posts.

      After a long work and revise of the contents.

      Please, give me the site address, I’ll visit surely, bye!!!

      Sergio